RSS

MOTEGI: lettura personale.

03 Ott

Sono d’accordo con Guido Meda, d’accordissimo, sul fatto che non è che una volta arrivati li in giappone, si diventi verdi fluorescenti, segno di contaminazione. Saranno gli anni a dimostrare (spero di cuore di no, con sonora toccata di ferro) se il giappone è contaminato o meno.

Sono esterrefatto in senso positivo, nel senso che sono rimasto a bocca aperta, da tutti quei giapponesi con la scritta “Thanks for coming in Japan!”, BELLISSIMO!!!

Non capisco Dovizioso. Quel Dovizioso che non mi faceva ne caldo ne freddo, quel Dovizioso che, in mancanza di Rossi e Simoncelli, tifavo perché italiano. Quel Dovizioso che ora dichiara 2 cose fondamentali, almeno per il week end di Motegi:
1 – “Simoncelli, Spies e Bautista sono piloti da copertina che a mala pena conoscono il profumo della vittoria.”
2 – “Peccato per la partenza, potevo giocarmi la vittoria.”

Le risposte a queste due domande sono state rispettivamente:
1 – Spies, caro il mio Dovi, in MotoGP, ha vinto quanto te!!! Bautista, avesse una moto competitiva, non so come sarebbe messo…
1bis – Simoncelli è già 2 gare che ti batte e in prova quasi sempre è andato meglio di te.
2 – Potevi giocarti la vittoria? Ok ci credo, ma quando c’era da giocarti il quarto posto, hai perso.

Rossi che cade dopo 25 secondi di gara e racconta la sua versione, secondo me giusta e che NON DA LA COLPA A NESSUNO, anzi dichiara:”Sono cose che capitano in gara”!! Non dice ca***te nemmeno quando è un’annata obbrobriosa.

Lorenzo che dichiara:”Per poco Rossi non mi fa cadere alla seconda curva.” – Caro Jorge, io ti rispetto, come ho sempre fatto e come faccio con tutti i piloti, ma perché devi dare la colpa a Valentino, quando lui stesso non l’ha data a nessuno, e tanto meno Spies, che ci ha rimesso più di te?!?! Per salvare la faccia dai tifosi di Vale (o comunque, per me, in generale), bastava non dicessi quella frase ma un semplice “…ho avuto un mini contatto con Vale, sono cose che capitano in gara.”

Si parla di accorciare i punteggi. Ma accorciare cosa che l’anno prossimo si avranno più moto sullo schieramento?! Meglio più moto che meno punti per pochi!!

Queste sono le mie opinioni…

STAY WITH ME!!!

 

VI|27

 
2 commenti

Pubblicato da su 03/10/2011 in Valentino Rossi - MotoGP

 

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

2 risposte a “MOTEGI: lettura personale.

  1. stefania

    10/10/2011 at 07:27

    prova ad essere più obbiettivo.
    jorge ha sol detto che rossi fra poco lo fa cadere, non è una polemica o un lamento ma un dato di fatto.
    jorge è stato urtato da valentino che poi ha steso spies.

    è vero che dovizioso si lagna sempre ma simoncelli oltre ad essere arrivato davanti a dovizioso nelle ultime due gare è anche arrivato dietro a lui nelle prime 12 gare, diciamolo, non essere di parte.

    aggiungilo dai, alla dichiarazione di rossi, che oltre che alla caduta che ci poteva stare lui ha anche dichiarato che sarebbe salito sul podio.
    “se non cadevo…”, quante scuse.
    ogni volta che non arriva sul podio ha un problema e quando cade ci poteva salire, si come no.

     
    • vitto27

      13/10/2011 at 12:51

      1 – è un dato di fatto, ok, ma perché dici che “jorge è stato urtato da valentino che poi ha steso spies.”, quando la maggior parte dei quotidiani dice che Lorenzo ha toccato Valentino, che a sua volta ha sbattuto contro Spies?? Non do la colpa a nessuno dei 2 (Rossi o Lorenzo) dico solo che se deve esserci una colpa, questa va divisa in 50 e 50, almeno per quanto riguarda Motegi.

      2 – Non sono di parte su Simoncelli, ho scritto quello che ho scritto in ribattuta alle dichiarazioni (per mio conto totalmente fuori luogo) di Dovizioso che dichiara:”Simoncelli, Spies e Bautista sono piloti da copertina che a mala pena conoscono il profumo della vittoria.” quando lui ha vinto UNA VOLTA SOLA in motogp, COME SPIES. Di mondiali ne HA VINTO UNO SOLO, COME SPIES, SIMONCELLI E BAUTISTA. Lui è al loro livello secondo le statistiche, non ha fatto NIENTE di più!

      3 – se vuoi aggiungo quella frase alle dichiarazioni di Rossi, giustamente, ma siamo TUTTI più obiettivi, e te lo dimostro con alcune frasi qui di seguito:
      Stoner dopo Motegi:”Se non sbagliavo frenata vincevo.”
      Simoncelli e Dovizioso dopo Motegi:”Se non ci davano il ride trought potevamo giocarci la vittoria”
      Lorenzo dopo Laguna Seca:”Potevo anche vincere se non mi fossi fatto male.”
      Quello che voglio dire è che la vita non è fatta di se o di ma, che tu sia Rossi, Stoner, Lorenzo o chiunque.. ma di fatti, c’è chi vince per merito suo, per merito altrui o per qualsiasi cosa. Ma sono i fatti che contano. Stando al te, il tuo commento andrebbe applicato anche a QUALSIASI PILOTA che ho citato qui sopra. E a molti altri!

       

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: