RSS

Jerez 2011 – MotoGP

03 Apr

J. Lorenzo

D. Pedrosa

N. Hayden

Così si conclude la seconda gara della stagione motociclistica 2011 che vede come protagonista sul circuito di Jerez la pioggia, o per meglio dire, il mal tempo che condiziona da gara tanto da rendere più facile il conteggio dei piloti arrivati al traguardo di quelli caduti.

Gara caratterizzata da 2 eventi fondamentali:

  1. Un Valentino Rossi ritrovato che falcia Casey Stoner nei primi giri rovinando così entrambe le gare (Rossi poi chiuderà in quinta posizione).
  2. Marco Simoncelli, in un’inedita prima posizione per gran parte dei giri da lui affrontati, dimostrando una costanza di rendimento impressionante in questa giornata, poi tradito dalla sua Honda.

La gara è cominciata con dei primi giri esaltanti: Simoncelli passa in testa al gruppone e Rossi lo segue in un quartetto di testa, assieme a Stoner e Lorenzo. Con questa disposizione abbiamo cominciato a divertirci, fin quando Valentino Rossi forza una staccata su Stoner, scivola con l’anteriore e trascina via l’australiano, che è costretto al ritiro mentre Rossi riprende la pista.

Poco dopo cade Supersic dalla testa della corsa, poi il ritiro di Dovizioso e mille altre cadute fino alla situazione finale al traguardo: Lorenzo, Pedrosa, Hayden, Aoyama, Rossi (che ha salvato la gara, grazie anche alle cadute dei piloti davanti a lui), Barberà, Abraham, Crutchlow, Elias, Hopkins e Capirossi. Gli unici piloti a non essere caduti nemmeno una volta sono quelli del podio, più Barberà, Elias, Hopkins e Capirossi.

Appena conclusa la gara, Rossi è corso nel box di Casey, per scusarsi della manovra azzardata e di aver rovinato la gara al leader di campionato. Fair Play per Valentino, ma rabbia comprensibile per Casey, quel sorpasso estremizzato non era necessario a 1/3 di gara, ed è stato un rischio troppo grosso per un Rossi in palla.

 

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI:

Rossi: “Andavo molto fote sotto l’acqua e ce n’eravamo gia accorti stamattina. La moto con la pioggia andava meglio ed io riuscivo a frenare proprio dove voglio io, mentre con l’asciutto se freno dove voglio frenare non riesco ad avere la forza. Venivo su forte ma purtroppo ho fatto un errore alla frenata della prima curva quando sono arrivato un pelo lungo. In realtà all’inizio non volevo neanche passare Casey lì solo che essendo arrivato troppo forte ho cercato di buttarmi dentro e sono arrivato largo chiudendosi il davanti. Mi dispiace averlo buttato giu e infatti sono andato a chiedergli sucsa. Lui ha ironizzato sulla mia spalla..vabbè ci sta che ora sia arrabbiato a me quello che dice lui ora non interessa tanto, mi premeva solo scusarmi. Mi è dispiacito moloto anche per Sic, gli avevo fatto un bel favore levandogli me e Stoner, poi quando ho visto nel maxischermo che era caduto mi è dispiacito molto! peccato per il mio errore, la Provvidenza ci aveva dato l’occasione per una vittoria o un podio e io l’ho sprecata. Comunque sul bagnato siamo molto competitivi, mentre non riusciamo ad essere al livello dei primi 3 sull’ascitto per colpa della mia spalla ancora convalescente e per i problemi con la moto. Ora a breve arriveranno delle cose nuove per la mia Ducati…dobbiamo lavorare molto su questa moto visto che in passato non lo hanno fatto…”

 

Colpa della spalla… Valentino ha più ambizione che talento“, dice un Casey Stoner furioso. “Forse non sa esattamete chi sono io“, replica Rossi. E’ il botta e risposta dopo lacaduta che ha coinvolto i due piloti nel GP di Spagna. Il Dottore precisa: “Ci sta, Casey è arrabbiato, ma per me era importante chiedergli scusa, quello che dice lui non mi interessa tanto. Bisognerà lavorare di fino su questa moto, in passato ci hanno lavorato poco…“.

Stoner applaude Rossi foto Soldano

 

Il pilota di Tavullia è andato a scusarsi ai box della Honda, ma all’australiano non sembra essere bastato e commenta un po’ stizzito: “Valentino ha più ambizioni che talento. Valentino si è scusato e questo è positivo, ma le cose non sono andate bene per me. Lui non è felice di come va la moto e non riesce a partire davanti, noi gli abbiamo dato un’ottima moto, ma a questo punto bisognerà aspettare che la sua spalla migliori per vedere buoni sorpassi“.

Rossi conferma le scuse, ma non accetta il sarcasmo di Stoner: “Mi dispiace, è stato un errore e sono anche andato da lui per chiedergli scusa, ma forse non sa chi sono io“, poi torna sulla gara: “Peccato rovinare la gara così. Ho fatto un regalo anche a Simoncelli che poi però ho visto cadere dal maxi-schermo. Abbiamo sprecato un’occasione perché avevo pensato che potevo andare vicino alla vittoria“.

Diritti: Foto: Gigi Soldano, MotoGP

Testi: motoblog, sportmediaset, vi27, MotoGP

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 03/04/2011 in Valentino Rossi - MotoGP

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: